Credito d'imposta Mezzogiorno

Credito d'imposta Mezzogiorno proroga 2020

Proroga di un anno per il cd."Bonus Mezzogiorno" nella manovra 2020. In particolare, al comma 319 dell'articolo 1 della Legge di bilancio 2020 viene prorogato fino al 31.12.2020 il credito d’imposta per le imprese che acquistano beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive delle regioni del Mezzogiorno: Campania; Puglia; Basilicata; Calabria;Sicilia; Molise; Sardegna; Abruzzo.
Il credito d'imposta compete nella misura massima consentita dalla Carta degli aiuti a finalità regionale 2014-2020, ovvero del:25% per le grandi imprese situate in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna;
10% per le grandi imprese situate in determinati comuni delle regioni Abruzzo e Molise.

Le intensità massime di aiuto applicabili alle grandi imprese possono essere maggiorate di un massimo di 20 punti percentuali per le piccole imprese e 10 punti percentuali per le imprese di medie dimensioni.Nel comma 320 dell'articolo 1 della Legge di bilancio 2020, il legislatore interviene in merito alla disciplina di favore per i giovani imprenditori nel Mezzogiorno, denominata «Resto al Sud», stabilendo che, per l’anno 2019 e per l’anno 2020, il requisito del limite di età, così come modificato dalla Legge di Bilancio 2019, e quindi compreso tra i 18 e i 45 anni , si intende soddisfatto se posseduto alla data del 1° gennaio 2019, data di entrata in vigore della L. 145/2018.


© 2020 Belletti Gianfranco Author. All Rights Reserved.